domenica 5 maggio 2013






Buonasera ragazze !!Oggi vorrei parlarvi di un argomento molto serio , nel quale vorrei raccontarvi la mia esperienza . 
Nel post di oggi parlerò di un problema che riguarda noi donne , un problema che si presenta frequentemente  sia in età adolescenziale , adulta e matura.Parlerò di Cisti dell'apparato femminile e del seno.
Ho scelto di parlare proprio  di questo perchè mi riguarda da vicino e so perfettamente che ci sono ragazze che in questo momento stanno affrontando questo problema e cercano un confronto . Con questo post voglio raccontarvi la mia storia , quindi non parlerò della morfologia delle cisti per quello ci pensa Wikipedia , ma voglio concentrarmi sulla mia esperienza , sulle mie sensazioni a riguardo .
Spero che riuscirò a rispondere alle domande che in questo momento vi state ponendo . 
Inizio partendo dal momento in cui scoprì ,tastandomi il seno,di avere una strana protuberanza . Subito andai dal medico di famiglia che con una semplice ecografia indentificò il problema in quella che era una piccola ciste che poteva essere tolta con un semplice intervento chirurgico.
Avevo moltissima paura perchè non sapevo cosa sarebbe successo una volta in sala operatoria e sopratutto se le cicatrici sarebbero state permamenti , quindi lasciai passare un anno .
A questo punto la ciste era cresciuta fino a raggiungere un diametro di 3 cm e per me era diventata un peso perchè non potevo metterci reggiseni stretti con il ferretto e non potevo dormirci sopra perchè sentivo dolore .
Alla fine era inevitabile doversi operare .
Feci l intervento in anestesia locale , durò solo 10 minuti e non sentii il minimo dolore . Rimasi circa due ore in attesa per dare possibilità ai medici di vedere come procedeva il post operazione .A parte avere un seno enorme rispetto all'altro , il dolore post intervento è tollerabile con l'aiuto di antidolorifici. Certamente ogni persona ha una soglia del dolore differente , ma ve lo dice una persona che soffre il minimo dolore. 
Il tempo di guarigione è differente per ogni persona , ma all'incirca dura qualche mese.
Le prime settimane occorre stare a riposo senza fare alcuno sforzo , questo per evitare lo strappo dei punti . 
La cicatrice del quale avevo molta paura , è quasi invisibile , si scorge appena un piccolo taglietto , che con il tempo scomparirà del tutto.
L'intervento è stato svolto con l'ausilio del nuovo metodo chirurgico nel quale si ricorre all'utilizzo del Laser che non lascia segni evidenti. 
Una cosa molto importante che dovete tenere di conto:
non affidatevi a persone che non conoscete perchè è fondamentale conoscere la persona che vi opererà . Questo principalmente perchè dovete sapere se è una persona competente di cui potete fidarvi.
Non dovete avere paura di affrontare un problema , dovete andare affrontarlo e prevenirlo nel tempo.
Quindi il mio più grande consiglio è quello di operarvi subito se c'è da farlo  e farvi visite mensili per prevenire questi problemi. 
Qualche prevenzione :
STEP 1 - ALZATE IL BRACCIO IN CUI ANDRETE A TASTARE IL SENO (QUESTO PROCEDIMENTO VIENE MOLTO MEGLIO SE SIETE SDRAIATE )
STEP 2 - TASTATE TUTTO IL SENO SENZA ESCLUDERE PARTI CON TRE DITA FACENDO PRESSIONE 
STEP 3 - NON DIMENTICATEVI DI CONTROLLARE ANCHE LA ZONA SOTTO LE ASCELLE PERCHE' ANCHE QUELLA FA PARTE DEL SENO . 
STEP 4- SE SENTITE LA PRESENZA DI BOZZOLI , PRETUBERANZE O GRUMI ANDATE DAL VOSTRO MEDICO DI FAMIGLIA E FATEVI FARE UN ECOGRAFIA NELLA ZONA . 


Non è finita qui ;
Ultimamente dopo una notte di dolori lancinanti ho scoperto di avere avuto una ciste abbastanza grande  all'ovaio . 
Fino a quel momento avevo avuto dei dolori al basso ventre durante tutto il mese , durante sforzi . Ritardi del ciclo ed una volta arrivato provavo dei dolori lancinanti.


Ho sempre fatto palestra e ultimamente svolgevo un allenamento molto intenso , forse il motivo principale dello scoppio è stato proprio questo . 
La settimana in cui la ciste scoppiò avevo il ciclo mestruale e si era fermato stranamente dopo 3 giorni , ma io non avevo dato molto peso a questo . Una mattina mi svegliai con un dolore improvviso ed il ciclo dinuovo abbonandante .
 Pensai che il dolore ,fosse provocato dal ciclo , ma non c'era verso di farlo passare con nessun antidolorifico. Nel pomeriggio decisi comunque di andare in palestra e svolsi la mia attività fisica in modo ancora piu intenso per non pensare al dolore mestruale che comunque pensavo fosse normale . 
Qualche ora dopo iniziarono delle strane fitte che partivano dal lato sinistro della schiena fino ad arrivare al basso ventre .
Non era il solito dolore mestruale , ma era un dolore molto forte ed intenso .
Sudavo freddo , ma la mia temperatura era molto alta circa 40° .
Il flusso era aumentato di molto , era evidente che avevo un emoraggia in corso. 
Andai al pronto soccorso e mi diedero degli antidolorifici molto forti che mi fecero passare il dolore per qualche ora , ma la mattina seguente si ripresentarono e dovetti andare dal dottore che con un ecografia mi disse che si vedevano dei residui di ciste e che probabilmente mi era scoppiata.
Questo spiegava il motivo per cui il ciclo era ritornato in modo violento .
In realtà non era il ciclo mestruale , ma l'emoraggia dovuto allo scoppio.
Per due settimane il dolore si ripresentava ad intermittenza , e non potevo assolutamente fare nessuno sforzo . 
Finalmente eliminato il problema , adesso non provo nessun dolore durante il ciclo mestruale , durante tutto il mese , e quando faccio uno sforzo. Il ciclo è ritornato quasi regolare . Sono molto piu sollevata e mi sento meglio . Ragazze non aspettate quando è troppo tardi , fate delle visite mensilmente. Noi donne siamo molto soggette a questo tipo di problemi e per questo dobbiamo tenere il nostro corpo sotto controllo. Non serve avere nessun tipo di vergogna o paura, è un nostro diritto farci visitare ed essere curate. Spesso questi problemi diventano molto piu grandi quando non vengono scoperti troppo tardi , le cisti spesso possono diventare maligne e tramutarsi in qualcosa di ancora piu brutto. La prevenzione è una vera e propria cura , non aspettate che questi problemi diventino grandi e ingestibili !!Curateli sul nascere. Ultimamente per impedire la formazioni di cisti Ovariche esiste il metodo Anticoncezionale per cui io non sono a favore,comunque molte volte per chi ha malattie molto serie e problematiche come "La sindrome dell'ovaio policistico/microcistico" è necessario per evitare la formazione continua di cisti ed altri sintomi legati a questa malattia . Comunque questi sono altri argomenti che affronteremo piu avanti . Il punto principale è quello di controllarvi e tenere sotto controllo il vostro corpo. Se dovete essere operate subito , non fate come me che ho aspettato un lungo anno prima di farmi operare . Le cisti possono essere asportate quando sono piccole anche con un'altro metodo meno invasivo del bisturi e del laser : cioè l'uso dell'agopunturato ( con questo metodo si aspira la ciste ed è meno invasivo degli altri metodi). Senza uscire dal nostro tema ,  aspetto vostri pareri , sarei contentissima di leggere anche le vostre esperienze , e se avete qualche dubbio non esitate a scriverlo qui sotto !! Rispondere alle vostre domande , e sicuramente anche altre ragazze lo faranno !!
Con questo vi saluto !! Vi mando un grosso bacio e vi lascio al prossimo Post !!


 

2 commenti:

Gerarda PICCIARIELLO ha detto...

Ciao Silvia,con me sfondi una porta aperta,nel senso che il primo intervento al seno per papillomi l'ho fatto a 24 anni,mia figlia all'epoca aveva pochi mesi e a dire il vero la cosa mi preoccupava non poco data la giovane eta' sia mia che di mia figlia.Oggi alla soglia dei 50 anni,ti confesso che ho superato tutte le paure,perche' dopo quell'intervento ne ho dovuti fare altri 3 per cisti.L'ultimo e' stato eseguito a giugno dell'anno scorso,.in concomitanza,mi riscontrarono 2 fibromi all'utero...ma ti devo dire la verita'????Dopo tanti interventi,perche' all'eta' di 23 anni mi dovettero asportare anche una tuba per via di una gravidanza extrauterina...oggi sono stanca!vada come deve andare...mi controllo,giusto per tranquillizzare la famiglia!!

silvia bui ha detto...

Ciao Gerarda , la tua è una storia veramente toccante , mi dispiace che tu abbia dovuto affrontare tutti questi interventi !! Purtroppo noi donne siamo molto soggette a questo tipo di problemi!!Chi Piu chi meno ....Questo perchè l'apparato femminile è molto molto delicato .... Voglio dirti con tutto il cuore di non mollare e di non scoraggiarti mai perchè a tutto c'è una via d'uscita ( in questo caso una cura e un rimedio) , l'importante è che tieni sempre sotto controllo la situazione per te stessa e per la tua famiglia !! E ricordati di pensare sempre positivo perchè questo aiuta molto il fisico a superare ogni ostacolo . . . Detto questo ti mando un grosso bacio , fammi sapere tue notizie

Posta un commento